Storia

Il castello duecentesco si erge come baluardo all’ingresso del borgo antico di Vasanello; Orso Orsini nel 1285 fece costruire il primo torrione a difesa del territorio. Lo ebbe per soli quattro anni, poi passò ad altri casati. Nella seconda metà del Quattrocento ritornò agli Orsini che trasformarono completamente il maniero in una dimora gentilizia, affrescando i soffitti cassettonati e i fregi con motivi araldici che celebravano i loro matrimoni con importanti famiglie. Passò ai Delle Rovere, ai Colonna, ai Barberini e da un secolo ai Misciattelli attuali proprietari.

Madonne, spose e giovincelle

Adriana Mila, sposa di Ludovico Orsini, cugina spagnola del Papa Alessandro VI Borgia che le affidò la tutela dei suoi figli, soggiornò al castello assieme a Giulia Farnese e a Lucrezia Borgia giovinette.
Giulia Farnese, detta la bella, sposa di Orsino Orsini, divenuta l’amante del Papa Alessandro VI Borgia lo irritò con le sue permanenze a Vasanello dallo sposo. Laura, figlia di Giulia, riceve in dote per il suo matrimonio con Nicola della Rovere il castello e i suoi possedimenti.